Ventilare la Tua Grow Room

Utilizza Ventilatori Oscillanti

La tua grow room avrà bisogno di due tipi di sistemi di ventilazione. Il primo è un ventilatore oscillante, sono ventilatori efficaci ed economici e hanno grandi qualità. Aiuteranno a soffiare sotto, sopra e intorno alle tue piante di marijuana. Ciò aiuta a migliorare la circolazione dell’aria e mantiene fresca la grow room.

Una delle cose migliori di questi ventilatori è che sono facili da spostare e configurare in modo da poter sperimentare con diversi posizionamenti della ventola in modo da poter trovare la giusta posizione. Se desideri che la tua ventola oscillante raggiunga ogni area della grow room, quindi potresti dover investire in alcuni ventilatori in più. Devi assicurarti che i ventilatori non puntino direttamente alle piante di marijuana. Se puntano direttamente alle piante, potrebbero subire delle infiammazioni da vento e le piante potrebbero danneggiarsi.

Impostando I ventilatori oscillanti, modificherai l’umidità e la temperatura della stanza. Avrai anche bisogno di un sistema di ventilazione ad estrazione d’aria per fare ciò, in quanto aiuta a mantenere l’aria fresca. Ecco cosa è necessario sapere su un sistema di ventilazione ad aria.

Sistema di Ventilazione ad Estrazione d’Aria

Quando si utilizza un sistema di ventilazione ad estrazione d’aria, questo farà andare in ciclo il vecchio che è nella stanza, e porterà aria fresca. Questo aiuterà le piante a prosperare e crescere correttamente. Il sistema di ventilazione deve sostituire l’aria nella stanza ogni minute, o almeno ogni pochi minuti e affinché ciò avvenga, avrai bisogno della giusta dimensione della ventola. Avere una corretta ventilazione sarà una delle migliori scelte da fare per far crescere le tue piante. Al momento dell’avvio dovresti avere tutto questo, in modo da non dover correre e provare a configurarlo in futuro. Pianifica tutto prima di iniziare e sarà tutto molto più semplice.

Calcolo della Forza del Ventilatore

Avrai bisogno di fare un pò di calcoli per capire la forza del ventilatore di cui avrai bisogno. Sono abbastanza semplici da fare. Il tuo ventilatore sarà valutato per piedi cubici al minuto o CFM. Per scoprire il CFM dovrai fare quanto segue:

  • Conoscere le dimensioni della tenda da coltivazione o della grow room
  • Conoscere l’efficienza dello scarico

Per calcolare il volume della grow room, bisogna moltiplicarlo per la lunghezza moltiplicata per la larghezza per l’altezza. questo ti darà la misura dei piedi cubici della stanza. Scrivi questo numero in basso e poi lo moltiplichi per il calo di efficienza.

L’efficienza varierà in base alla marca del filtro, all’età del filtro e alla lunghezza del condotto che si trova tra il filtro e il ventilatore, nonché altri fattori. Bisogna come minimo moltiplicare il volume della stanza del 25%. Se hai un percorso buio lungo puoi moltiplicarlo per tre e se c’è un percorso breve puoi moltiplicarlo per due.

La tua formula funziona come quanto segue

Il volume della stanza X il calo di efficienza è uguale al tuo CFM.

Se hai una stanza che è di 320 piedi cubici per esempio, e c’è un condotto corto, allora moltiplicherai questo per 2. Questa formula sarà 320 volte 2 uguale a 640. Questo ti darà il tuo CFM, quindi hai bisogno di un ventilatore che è più alto di questo numero

Aspirazione Attiva e Assunzione Passiva

Puoi portare l’aria nella stanza in due modi diversi. Puoi usare un’assunzione attiva o un’assunzione passiva.

Un apporto passivo si baserà sulla pressione negativa e sul flusso d’aria passivo. Quando utilizzi questo sistema di ventilazione per la tua grow room, ci sarà un ventilatore che soffia aria fuori, ma nessun ventilatore che soffia aria dentro. Ci sarà un foro di aspirazione che permetterà all’aria nuova di entrare passivamente nella stanza. Questo funziona a causa delle differenze di pressione tra l’aria esterna e l’aria all’interno della stanza.

Affinché questo sistema funzioni, è necessario assicurarsi che il foro di aspirazione sia dalle tre alle quattro volte più lungo del foro di scarico. Ciò impedirà al ventilatore di lavorare troppo e il sistema di ventilazione avrà la giusta aspirazione. È inoltre possibile creare più di un foro passivo di aspirazione.

Quando si utilizza un sistema di aspirazione attivo, questo attirerà aria nella stanza con un sistema di ventilazione. Avrai un ventilatore che soffia aria nella stanza di coltivazione e un altro ventilatore che soffia aria fuori. Se usi questo tipo di sistema, la dimensione del foro di aspirazione non è rilevante. Se il foro di aspirazione che possiedi ha le stesse dimensioni del tutto, allora questo è un buon sistema da usare.

Controllo Umidità

La salute delle piante è fortemente influenzata dall’umidità. Se c’è troppa umidità allora potrebbe esserci presenza di malattia nella grow room. Se invece non ce n’è abbastanza, questo può avere un impatto negativo sulla crescita. Bisogna sempre misurare l’umidità.

L’umidità è solitamente causata dalla traspirazione nella grow room. La traspirazione è un processo in cui le foglie della tua pianta di marijuana emettono acqua nell’atmosfera. Funziona come una cannuccia perché l’aspirazione che viene creata dalla traspirazione attirerà sostanze nutritive attraverso le radici di marijuana mentre la pianta produce vapore acqueo.

Le tue piante smetteranno di crescere se si asciugheranno. Quando le priverai dell’acqua, diventano affamate di sostanze nutritive. D’altra parte, se c’è troppa umidità nella grow room si possono sviluppare parassiti e malattie, e questo eviterà anche l’evaporazione. Se non c’è abbastanza evaporazione, la pianta non traspira. È necessario essere in grado sia di abbassare che di aumentare facilmente l’umidità nella grow room per garantire che le piante siano sane.

Abbassare l’umidità è un processo semplice. Vuoi sfogare l’aria umida fuori dalla stanza con un sistema di scarico. Se l’aria dal sistema di aspirazione è meno umida dell’aria all’interno della grow room, è possibile utilizzare un deumidificatore. Durante il processo di crescita potrebbero esserci momenti in cui è necessario aumentare l’umidità. È possibile sigillare la grow room o spegnere temporaneamente l’impianto di scarico e questo aumenterà rapidamente l’umidità nella stanza. Assicurati di fare qualche ricerca sulle colture che stai utilizzando nel livello di umidità che preferiscono e cerca di rimanere all’interno di questo intervallo. Una pianta più grande produrrà più vapore acqueo di quanto facciano le piante più piccolo. Man Mano che crescono le piante, dovrai prestare maggiore attenzione ai livelli di umidità.

Iniezione di CO2

Le piante avranno bisogno di CO2 per il processo di trasformazione. Di solito è possibile farlo iniettando CO2 nella tenda di crescita. Ecco alcune cose che devi capire sulla CO2.

Avrai bisogno di una camera di crescita sigillata prima di un’iniezione di CO2. La prima ragione per farlo è che vuoi l’efficienza. La CO2 funziona solo a un livello elevato, quindi è necessario sigillare la grow room in modo da ottenere una concentrazione sufficientemente elevata per far funzionare tutto in modo efficace. Devi anche considerare la sicurezza, perché alti livelli di CO2 raccomandati per le tue piante, sono per te pericolosi. Non è una buona idea avere un grande quantitativo di CO2 che si disperde in casa perché può metterti a rischio.

Prima di aggiungere ulteriore CO2, devi anche avere luci di crescita luminose in modo che le piante possano sfruttare la CO2. Si consigliano luci a LED o MH/HPS forti perché producono la luce di cui hai bisogno. T5s o FLs non sono raccomandati perché di solito non producono risultati molto buoni.

Una volta ottimizzati tutti gli aspetti del sistema lordo, è possibile aggiungere CO2. Funzionerà meglio se l’intero ambiente è stato ottimizzato. Se non hai un budget maggiore o sei soddisfatto dei rendimenti che hai già, allora potresti non aver bisogno di iniezione di CO2. Se hai a disposizione del budget e vuoi sperimentare i tuoi raccolti, l’iniezione di CO2 può funzionare. Fare un pò di ricerca sull’iniezione di CO2 ti aiuterà.

FAQ Per la ventilazione della Grow Room

Che tipo di ventilator dovrei utilizzare?

Ci sono molte scelte differenti quando si tratta di ventilatori. Avrai bisogno di un ventilator Duct maggiore del CFM che hai calcolato per la grow room. Una volta che hai le specifiche del ventilatore, devi scegliere il modello giusto. Assicurati di leggere le recensioni dei prodotti perché i ventilatori variano nella loro fascia di prezzo. Potrebbe anche essere necessario raccogliere un filtro per il tuo ventilator, anche se alcuni ventilator lo hanno incorporato.

Quanto è grande una ventola per la mia lampadina?

La dimensione della lampadina ti aiuterà a restringere la scelta del ventilatore. Di solito puoi ottenere fan con diametri da 4 a 8. Probabilmente vorrai una ventola di diametro 6 a causa dell’apertura del paraluce. L’apertura di solito è di 6 pollici, ma assicurati di misurarla per essere sicuro.

Quanto dovrebbe essere grande il ventilatore?

Bisogna calcolare il CFM della stanza usando la nostra formula che abbiamo creato. Questo numero ti aiuterà a trovare la ventola giusta che funzionerà per la tua configurazione individuale.

Quanto dovrebbe essere grande il ventilatore di aspirazione?

La dimensione della ventola dell’Artico nel sistema che stavi utilizzando o che diventerà il fattore che determinerà la dimensione della ventola di aspirazione. Se stai utilizzando un sistema di aspirazione passiva, non hai bisogno di un ventilatore di aspirazione. Se si utilizza un sistema di aspirazione attivo, è bene avere un ventilatore con le stesse dimensioni della ventola di uscita.

Puoi spiegare la pressione negativa?

Quando la pressione all’interno della grow room è inferiore alla pressione che si trova all’esterno della stanza, questa è una pressione negativa. Questo principio entra in gioco durante l’assunzione passiva,. La pressione negativa che si trova all’interno della stanza attirerà l’aria pulita dall’ambiente esterno attraverso il foro di ingresso.

Pensata in questo modo, la pressione negativa è come un viaggio sotto l’acqua che si trova in una scatola di compensato. Mentre affonda l’acqua arriverà di corsa nella scatola perché la pressione che si trova all’interno della scatola sarà inferiore alla pressione dell’acqua che si trova all’esterno della scatola. Puoi fingere che l’acqua che scorre dentro sia aria pulita e che l’acqua che esce dalle bolle sia l’aria sporca. Ecco come funziona la pressione negativa.

Che dire della canalizzazione?

Per la maggior parte dei sistemi di crescita, la canalizzazione in alluminio flessibile funzionerà bene. Questo è facile da installare e abbastanza economico. È inoltre possibile utilizzare condotti isolati in alluminio o si potrebbe preferire un condotto pesante questo dipenderà tutto dal budget e dalle preferenze individuali. Quando si dispone di un condotto più piccolo, questo crea una maggiore resistenza al flusso d’aria. La lunghezza del condotto e le pieghe nel condotto creano anche una maggiore resistenza al flusso d’aria. Il flusso d’aria riduce ulteriormente il viaggio che l’aria deve fare.

Come si può migliorare la canalizzazione?

Se utilizzi un tubo flessibile in alluminio, dovresti attenuare tutte le rughe. Ciò migliora le prestazioni di quella canalizzazione e aumenta il flusso d’aria. Puoi anche provare a reindirizzare l’ancoraggio in modo che effettui meno svolte lungo il percorso. Se possibile, prova ad accorciare la lunghezza del tuo sistema di canali.

Sommario

Può essere complicato trovare il giusto sistema di ventilazione per la tua grow room. Devi capire come funziona la ventilazione, come coltivatore indoor. I sistemi di ventilazione delle grow room hanno molti vantaggi quindi occorre comprendere le nozioni di base in modo da avere il sistema giusto per la tua coltivazione.