La Fase Vegetativa della Crescita della Cannabis

Ci sono quattro fasi principali nella crescita della Cannabis. Il palcoscenico vegetativo o fase vegetativa è il 3° stadio. In questa fase, ci vorranno circa 3-16 settimane per raggiungere la fase di fioritura e questa è la fase in cui la pianta ha bisogno di molto nutrimento dall’acqua e dalla luce solare, in modo che le foglie possano iniziare a svilupparsi. All’interno di questo lasso di tempo avviene la crescita della pianta dalle piantine alla sua fioritura iniziale.

Noterai che gli steli delle piante sono più spessi e ciò aiuta a proteggere la pianta dal rompersi facilmente a causa di fattori ambientali come il vento. Tuttavia, l’altezza e lo spessore dello stelo delle piantine variano a seconda del ceppo e delle varietà. Ci sono alcuni ceppi che sono lunghi, corti, sottili o spessi.

Anche le dimensioni, la forma e l’ampiezza delle foglie variano in base ai geni della varietà o del ceppo. Come la Cannabis sativa, le foglie di questa pianta sembrano essere più strette perché aiutano la pianta a respirare meglio in luoghi umidi. Il ceppo Indica, che cresce in condizioni più dure come i deserti, ha foglie più larghe che aiutano a proteggere i germogli dall’essere bruciati dal calore e anche a contenere più acqua. Vediamo quali altri fattori influenzano la crescita della Cannabis durante questa fase.

Caratteristiche Della Crescita Ideale Della Cannabis

I coltivatori di cannabis vorrebbero ottenere sempre avere la migliore qualità, ovvero la sua crescita ideale. Una volta che la tua pianta ha raggiunto il periodo in cui sta per fiorire, e non influenza lo sviluppo di altre piante, quella è la crescita ideale che stai cercando. L’area in cui coltivate le piante dovrebbe essere riempita di piante, senza lasciare spazi extra, assicurandosi che le piante non influenzino la nutrizione dell’altro.

Se le piante hanno troppi spazi vuoti tra di loro, allora cresceranno troppo. Se metti troppe piante nella zona, le piante si nutriranno meno del dovuto. La spaziatura giusta per le piante non è troppo affollata di piante, dando spazio sufficiente alle sue foglie e rami di espandersi. Nel caso fosse troppo affollato, allocherà i suoi nutrienti all’altezza della pianta invece di mettere le sostanze nutritive ai suoi rami e l’espansione delle foglie. Quando ciò accade, lo sviluppo dei rami dall’alto verso il basso non sarà uguale. Nello specifico, i rami sottostanti saranno deboli e non cresceranno boccioli buoni. La qualità del risultato finale delle piante dipende dallo sviluppo delle gemme.

Se il problema sta solo diventando un vero bocciolo, ci sono molti modi per farlo. La cosa qui è ottenere le piante ugualmente nutrite da cima a fondo. Se hai intenzione di coltivare solo un numero limitato di piante, utilizza queste informazioni come riferimento per la semina su piccola scala. Un metro quadrato di terreno e una lampada con 600 watt saranno sufficienti per contenere circa otto semi che sono stati sottoposti a pre-crescita per tre settimane. L’illuminazione è considerata una parte essenziale della coltivazione della cannabis. È stato raccomandato alle piante di ricevere circa 18 ore di illuminazione in questa fase e di utilizzare le luci dello spettro completo per aumentare la velocità di crescita.

Il motivo per cui una pianta non dovrebbe essere troppo grande o troppo piccola è a causa della distribuzione della luce. Se l’altezza della tua pianta è troppo elevata, la luce della lampada non sarà in grado di raggiungere i rami più bassi causando gemme più piccole. Stai solo sforzandoti inutilmente e sprecando energie e tempo se coltivi piante come questa. Quindi, di nuovo, se sarà troppo alta, allora solo la parte superiore della pianta raggiungerà il requisito di luce per la fotosintesi. Consentendo l’ingresso di più luce possibile senza mettere a repentaglio i requisiti di spaziatura, sarete in grado di raggiungere il pieno potenziale dello sviluppo dei boccioli, sia sui rami più alti che su quelli più bassi. È in questa fase in cui scoprirai l’altezza, le dimensioni e la resa delle piante. In un metro quadrato, che è la misura standard dell’area, si possono piantare molte piante. La cosa migliore da ricordare è che quando si coltiva la cannabis, le piante crescono di più quando c’è un numero minore di piante. Tuttavia, è bene che le tue piante non aumentino troppo di dimensioni in quanto vi è la tendenza a bloccare le altre piante. Quindi, cerca di non dare troppo tempo per crescere. Misura costantemente l’altezza e osserva se il fiore della pianta sta per fiorire.

I cloni, parti della pianta che vengono acquisite dalla pianta madre e i suoi geni sono gli stessi con la sua pianta originale, crescono in modo diverso dalle piante che hanno iniziato con i semi. I cloni crescono più velocemente dal momento che sono considerati piante adulte e quindi hanno bisogno di tempi di crescita minori rispetto alle piante iniziate come semi. La velocità di far crescere un seme in una pianta adulta dipende dalle tue capacità e dalla tua esperienza di coltivatore.

Sarai in grado di identificare quando dare alla tua pianta una crescita minore o maggiore guardando i rami laterali della tua pianta. Ispeziona un ramo laterale di una giovane pianta e noterai che i suoi rami sono dritti. Ma se guarderai i rami laterali di una pianta clonata, noterai che i loro rami si sviluppano gradualmente. Quindi la crescita della tua pianta non dipende solo dal tempo. Attraverso questi, sarai in grado di scoprire l’altezza e le dimensioni delle tue piante. Tieni presente che ciò non significa che se la tua pianta è grande, otterrai un raccolto più grande.

Consigli nutrizionali

Saprai se la tua pianta è malsana quando vedi che il colore della tua pianta è diventato giallo. I nutrienti di cui le piante hanno più bisogno in questa fase sono il potassio e l’azoto. E’ bene acquistare un mix di terreno che contenga questi nutrienti in modo da non dover mettere fertilizzante sul tuo terreno fino a quando non è la fase di fioritura. Possono essere un pò costosi, ma a lungo andare i nutrienti delle piante sono già assicurati. Non c’è niente di sbagliato nell’acquistare un terreno economic, ma devi sapere come aggiungere i nutrienti giusti nel tuo terreno per assicurarti che le tue piante siano adeguatamente nutrite. Tuttavia, il rovescio della medaglia nell’usare terreni poco costosi è che le tue piante sono soggette a carenze che potresti mal calcolare mettendo troppo fertilizzante che potrebbe influenzare la crescita nelle tue piante.

Inoltre, assicurati di seguire le istruzioni riportate sull’etichetta del prodotto quando aggiungi le sostanze nutritive manualmente. Non ci dovrebbe essere spazio per errori, un leggero errore influenza la crescita e la resa della vostra pianta. Tuttavia, se fai errori puoi sempre imparare da questi e fare meglio la prossima volta.

Inoltre la quantità di fertilizzante che fornirai dipende dalle dimensioni della tua pianta. Più fertilizzante metterai, più le piante saranno grandi. Quando le tue piante crescono e tu dai sempre la stessa quantità di fertilizzante, anche le foglie diventeranno gialle, il che significa che la pianta richiede più nutrienti. Quindi o si aumenta la dose o la frequenza nel fornimento di sostanze nutritive.